Interview 2

Interview with author : Uwe-M. Troppenz
January 19, 2017 | Gianpaolo Di Silvestro & Uwe-M. Troppenz


Quando ha origine la vita? quali sono le prime tracce dell'esistenza provata di forme cellulari sul nostro pianeta?
Oggi ho il piacere di presentarvi Uwe-M Troppenz editore-giornalista tedesco, parlamentare e appassionato paleontofilo. Il suo
Amore per le scienze della terra e l'editoria lo hanno portato ad esplorare gli albori dell'origine della vita e a formulare nuove e
coinvolgenti ipotesi. E' di nuova uscita, in lingua inglese, un libricino che descrive e racconta le nuove scoperte su fossili risalenti a
piu di 2 miliardi di anni e ritrovati in Gabon dal Prof.Abderrazak el albani. Personalmente trovo Uwe una persona molto
disponibile e garbata, sempre pronta a discutere in maniera affabile sulle tematiche inerenti la paleontologia e la storia della
terra. Non voglio però tediarvi ulteriormente e vi lascio all'intervista; Buona Lettura.


When was the beginning of life on earth? What was the first form of life fossilized?
Today i have the plasure to present you Uwe-M Troppenz. He is an editorial journalist, spokesman in German parliament
Bundestag and a paleontologist lover. His passion for earth sciences have leaded him to wrote a nice book available these days in
english version. He is telling us a story about 2-1 billion year organisms found in Gabon. Uwe is, in my opinion, a kind person, all
time ready to talking with you about natural science and paleontology in particular. OK now let's go to the interview.
testo e immagini di proprietà di TDI & Uwe-M. Troppenz


fig. 1) Uwe Troppenz the Author of "The new Precambrian book"


ITA/ENG


1) Chi é Uwe-M.Troppenz? Prima del Suo pensionamento, Uwe-M.Troppenz era un editorialista giornalista, nato nel 1948 a
Berlino. Ha lavorato come reporter per diverse testate giornalistiche e ha fatto parte del parlamento tedesco Bundestag a Bonn e a
Berlino. Vive a Parchim, nel nord della Germania. La sua passione è la paleontologia e la storia della terra. E' membro della Società
Paleontologica tedesca, della società per lo studio dei Massi Erratici e della Società di ricerche naturalistiche in Mecklenburg. Nei
passati 30 anni ha scritto una moltitudine di articoli per i quotidiani e periodici tedeschi; ha curato e scritto libri didattici avendo un
occhio di riguardo a tutti i temi di interesse geologico e paleontologico. Sono suoi alcuni testi in tedesco come: "Paradies im Ordoviz - Fossilien der Bobcaygeon/Verulam Forma-tion” (2009), “Dem ersten Leben auf der Spur - Unterkambrische Ichnofossilien aus dem
Norden” (2011), “Wohin die Spuren führen” (vol. 1 / 2014, vol. 2 / 2015).
1) Who is Uwe-M. Troppenz? Before his retirement, Uwe-M. Troppenz was an editorial journalist. Born in 1948 in Berlin, he
worked at daily newspapers at home and abroad and as a spokesman in the German parliament Bundestag at Bonn and
Berlin. Now he lives in Parchim, northern Germany. His passions are palaeontology and the history of the Earth. He is
member of the German Palaeontologic Association, the Society for the Study of Erratic Boulders and the Society for the
Research of Nature in Mecklenburg. In the past 30 years, roughly, he has written multitudinous articles for newspapers and
learned journals, given many talks on geological themes and authored the following (German) books: „Paradies im Ordoviz -
Fossilien der Bobcaygeon/Verulam Forma-tion” (2009), “Dem ersten Leben auf der Spur - Unterkambrische Ichnofossilien
aus dem Norden” (2011), “Wohin die Spuren führen” (vol. 1 / 2014, vol. 2 / 2015).


2) Come mai hai deciso di Scrivere un libro sulle "faune fossili" denominate Gabonionta?
Scrissi un libro tedesco dal titolo (“Wohin die Spuren führen”) sul Precambriano e l'esplosione Cambriana...portando avanti
delle critiche sul sistema Darwiniano e su alcune teorie scientifiche, che non guardavano più in là del loro naso.
Purtroppoper questo mi inimicai qualche scienziato ma dal lato opposto ottenni il sostegno di un sacco di paleontologi
professionisti e di molti appassionati. Alcuni di loro erano e sono affascinati dalle mie tesi riguardo l'origine di alcune
formazioni multicellulari del "Montana Biota" (1.8-0.8 m.y) chiamate scherzosamente “boring billion”; Sinceramente penso
che la vita nel precambriano sia stato tutt'altro che noiosa e potrebbe invece essere chiamata “bustling billion” ; ci sono le
evidenze scientifiche a favore della mia tesi. Tre anni fa, due Giovani ricercatori tedeschi, esibirono in una mostra di fossili a Vienna alcuni "organismi" datati 2.1 m.y  provenienti dal Gabon. Appena visitai quella mostra rimasi esterefatto, poiché la mia tesi sul Montana Biota si sarebbe collocata perfettamente come tassello tra il Franceville Biota e la conosciutissima Fauna di Ediacara.
Contattai subito lo scopritore e professore Abderrazak El Albani e discutemmo riguardo tali ipotesi. Lui è fermamente
convinto che esitono dei biota di transizione. La mia tesi...
2) Why do you decide to write about Gabonionta fossils?I wrote a German book (“Wohin die Spuren führen”) about the
Precambrian, the “Cambrian Explosion” and the following geological eras, furthermore I critizised the Darwin system and
some scientists, who cannot look beyond their own nose. I did’nt make me only friends, you can imagine… But a lot of
professionel and private palaeontologists were excited of my theses, especially because I established the multicellular
“Montana biota” (1.8-0.8 billions) for a time, called “boring billion” until now. I claimed the “bustling billion” and I could
prove it with the newest research findings worldwide. Two German scientists called my attention to the exhibition of 2.1-
billion-years-old multicellular fossils of Gabun in Vienna. I was very enthusiastic because my “Montana biota” would have
it’s place between the “Franceville biota” and the “Ediacara biota”. I contacted the finder Prof Abderrazak El Albani and we
discussed it. He agreed, that there must have been a transitional biota! My thesis…


fig. 2) Gabonionta Sx digial image acquisitiona nd right digital model reconstruction
image resource: Abderrazak el albani, universität poitiers Gabonionta enigmatic fossils from Gabon 2.1 m.y


3) Quale è la tua opinione al riguardo del Francevillian biota?
Molti scienziati interpretano il "Francevillian biota" come risultato di una genesi mineralogica e non organica dovuta alla
formazione di un disolfuro di ferro: la pirite. La stessa opinione la ebbe il grande Prof. Dolf Seilacher sebbene fosse , nella
sua giovinezza, un paleontologo progressista. Lui non ha mai indugiato nei suoi giudizi, sebbene con le successive
campagne di ricerca in Gabon, Il team del Prof. El Albani trovò numerosi campioni di fossili senza pirite e senza inclusioni
mineralogiche apparenti. Quindi la pirite non è la diretta responsabile di tali strutture. Le moderne tecnologie a disposizione
del Prof. Albani, dimostrano che molte forme fossili sono certamente di origine biogenetica. Il team di ricerca all'inizio non
poté dimostrare la tesi delle strutture multicellulari ma nel 2016 uno Scienziato cinese: Il Prof. Maoyang Zhu, rinvenne e pubblicò dei fossili vecchi più di 1.5 miliardi di anni nel Nord della Cina. Ad un attento esame microscopico erano visibili minuscole strutture cellulari ben conservate. Molte domande rimangono, ma non ho nessun dubbio ad immaginare un Precambriano assai dinamico e non "noioso".                3) What do you think about Francevillian biota?
Some scientists say, that the Francevillian biota is to explain only by a mineralogical genesis: pyrite. Even the “great old man
of the palaeontology”, Prof Dolf Seilacher, had this opinion, though he was a real progressive palaeontologist in his younger
age. He didn’t wait with his judgment until the next campaigns at the finding place in Gabon, where the team of Prof. El
Albani found a lot of fossils without any pyrite. So, this argument was surely wrong. With modern technology the team of El
Albani found out, that the structures are biogenetic. They could not prove the multicellularity in these fossils of a time two
billion years befor us. But in 2016 Chinese scientists around Prof Maoyan Zhu found 1,5-billion-years-old fossils in northern
China with visible preserved cells! Some questions remain – but no doubt concerning a spritely Precambrian.


fig 3) book front cover: english version "The new precambrian book"


4) Ci racconti qualche cosa sulla decisione del titolo del libro? Ci puoi descrivere l'idea che c'è dietro questo libro?
In sostanza questo libro descrive le forme di vita multicellulari prima di Ediacara e rivela un cambiamento radicale nelle
evoluzioni ed estinzioni con la formazione di strutture "rinnovate" come è successo anche nel Permiano e nel Cretacico.
Qullo che immagino non é una evoluzione lineare come suppose Darwin, ma una moltitudine di diverse forme di evoluzione,
rimescolate e trasformate da glaciazioni, impatti o altre catastrofi. Ogni volta la vita inizia partendo da capo e seguendo
schemi differenti. Alcuni Scienziati pensano che questa sia la vera espressione dell'evoluizone: cit. un Libro che porta a
impetuosi cambiamenti nella storia della terra"- in chiare e perfette forme cit.comm.pers (Prof. Vinx, Unversity of Hamburg).
4) What about the book’s title? Can you describe the idea behind your book?
It describes a multicellular life in the Proterozoic before Ediacara (see above) and reveals the change of autonomousevolutions and total catastophes like we knew it partially in the “newer” eras like Permian or Cretaceous – but considerable more intense! Instead of a linear development, like Darwin supposed it, we find several “evolutions”, devasted of total iceages or incredibly impacts. Each time, life started new. Some scientists say, that this a real revolution, a book which “brings a vehement movement into the history of Earth – in a clear and perfect form” (Prof Vinx, University of Hamburg).

5) Quali Scienziati ammiri e quali consigli ti senti di dare ad un aspirante Scienziato/paleontologo?
Io Ammiro tutti gli scienziati che sono capaci di pensare differente e che non si spaventano e non vivono sotto uno scudo
protettivo per difendersi dalla paura di perdere il loro sistema vitale. Alcuni, come il prof Abderrazak El Albani, alla scoperta
dei Gaboninonta disse: Devi essere capace di seguire il tuo istinto e devi essere libero di pensare. A mio parere, ma senza
fantasticare, la cosa più semplice è di restare curiosi. "questo è la mia idea che faccio uscire dal libro, il mio consiglio per i
giovani scienziati"
5) Which scientists do you admire and what advice would you give to an aspiring scientist/palaeontologist?
I admire such scientists, who are able to think new if there are new awarenesses and who don’t live under a protecting
shield – self protection against the danger to lose their own system... Someone like Abderrazak El Albani, the discoverer of the
Gabonionts. He says: “You must be able to follow your feelings, you must be free in your thougts – but without fantasizing –
and you must always stay curious.” This is the guiding theme of my last book, this would be my advice for young scientists.

6) Ci puoi ora raccontare una storia divertente su UWE l'autore del libro "the new Precambrian"?
Non è realmente una storia divertente, ma dovete sapere che il mio piccolo cane di nome "Bommel" o ("Bobble") non ama
vedermi lavorare...lui vuole che io mi dedichi interamente a lui. Così mentre sto scrivendo le risposte per questa intervista, lui mi chiama con la zampa e agita la coda per attirare la mia attenzione; e mi tocca rispondere: >>Solo due risposte e sono pronto. << A quel punto gira dall'altro lato e fa lo stesso...fino a che decido: >>OK scriverò il resto domani <<. Ha imparato velocemente, alla fine è il mio cane da ricerca di fossili!
6) Can you tell us a funny story about Uwe, the author of “The New Precambrian”?
It’s really not a “funny story”, that my little dog named “Bommel” (“bobble”) don’t like to see me working instead of giving
him attention. So – while writing the answers for this interview, he tapped me at the right arm and wagged its tail. I said:
“Only two answers and I will be ready!” Then he came from the other side, tapped me at the left arm and wagged its tail more
intensively. O.k., I’ll write the rest tomorrow… He has earned it, because he’s my sniffer dog for fossils (see photo).


fig. 4) Uwe and his dog “Bommel” (“bobble”) in fossil field research

More info about author here:
http://www.palaeontologie-troppenz.de
to buy book here:
The new precambrian book
some about Gabonionta here:
http://www.nhm-wien.ac.at/en/press_/press_releases?presseartikel_id=1393855882598
http://www.nature.com/news/2010/100630/full/news.2010.323.html

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dieses Interview auf Italienisch und Englisch wurde von Dr. Gianpaolo Di Silvestro gemacht für seinen Blog auf www.trilobiti.de, veröffentlicht am 19.1.2017. Siehe auch LINKLISTE!